Gioco on-line: l’illegale reso legale.

Pubblichiamo un “lancio” dell’ agenzia Adnkronos che ha per oggetto il gioco d’azzardo. Un male simile ad un cancro, che sta propagando le sue metastasi in tutto il tessuto sociale, mietendo vittime proprio tra le fasce più povere (pensionati,casalinghe,precari) Un cancro sponsorizzato anche da Poste S.p.A che con toni entusiastici ha recentemente annunciato l’acquisto della prima licenza per il gioco on-line. Non sarebbe forse il caso di indire, come per il nucleare, un referendum per l’abolizione di tale nefandezza? La redazione.

 

GIOCHI: LAURO (PDL) SU AVVIO CASINO‘ ONLINE, URGENTE COMISSIONE D’INCHIESTA =
‘NON SERVIRA’ NEANCHE PIU’ USCIRE DI CASA PER POTER GIOCARE
D’AZZARDO CON SOLDI VERI’

Roma, 18 lug. – (Adnkronos) – “Si apre stamane la nuova fiera
delle illusioni e della disperazione”. Commenta cosi’ il senatore Pdl
Raffaele Lauro, membro della Commissione parlamentare antimafia, il
via libera dei Monopoli di Stato ai cosiddetti casino’ online, nei
quali si potra’ giocare dalla roulette al poker utilizzando ‘soldi
veri’, sino ad un massimo di mille euro a puntata. Il politico
sottolinea l’urgenza di una commissione parlamentare d’inchiesta a
proposito “dei massicci investimenti pubblicitari sui media” e “i
conseguenti condizionamenti della stampa la quale non evidenzia
adeguatamente gli effetti devastanti di questa dilatazione
all’infinito del mercato del gioco”.

“I giocatori incalliti e le new entry hanno l’opportunita’, da
oggi, di poter giocare, con soldi veri, da casa – continua Lauro a
proposito dell’avvio del nuovo sistema di gioco – senza doversi
neppure scomodare a frequentare sale giochi, casino’ o bische
clandestine, il poker, nelle versioni da casino’ (compreso il Texas
Hold’em), in tutte le varianti, francese, americana e racetrack”.

 

“Per una singolare e drammatica coincidenza, che
sottolinea le contraddizioni del nostro paese – afferma Raffaele Lauro
– domani la Commissione parlamentare antimafia approvera’ la relazione
sulle infiltrazioni della criminalita’ organizzata nel gioco, sia
lecito che illecito, auspicando un dibattito parlamentare e l’adozione
di misure urgenti a tutela dei minori, per il divieto di pubblicita’
ingannevole e per il controllo del riciclaggio del denaro sporco,
mentre, da stamane online – sottolinea – con l’accattivante
pubblicita’ di famosi giocatori di calcio, come Buffon e Totti, si
apre la nuova fiera delle illusioni e della disperazione, legata al
poker cash”.

“La grande stampa nazionale ha salutato la nuova era come una
rivoluzione sociale e culturale del gioco, sottolineando, non a caso –
continua – che il ritorno in vincite dovrebbe essere almeno del 90% e
minimizzando gli effetti devastanti, sulle famiglie e sui costi
sociali, di questa dilatazione all’infinito del mercato del gioco. E’
piu’ che mai urgente una commissione parlamentare di inchiesta, –
conclude il senatore – che affronti anche il problema degli
investimenti pubblicitari su tutti i media ed i conseguenti
condizionamenti della liberta’ di stampa.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.