La Bacheca

 

“Ottobre 1906 Nasce la Confederazione Generale del Lavoro, 105 anni in cui parole come Diritti, Dignità, Partecipazione, Rispetto, Solidarietà, sono entrate a far parte a pieni titolo nel dizionario  dell’attualità e della vita Italiana compreso quella politica,perché le loro sillabe siano scandite domani e per sempre anche da chi ieri non c’era e oggi non ha ancora l’età del lavoro.

NON DIMENTICHIAMOLO”.

“Art.1 della Costituzione Italiana: L’Italia è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.

“Richiamare alla memoria grandi leader significa impegnarsi ad un agire coerente con il loro insegnamento. Le persone sono figlie del loro tempo, le loro conquiste sono eterne”.

“Dedicato ad un caro collega scomparso da poco.”


135 pensieri su “La Bacheca

  1. Da quello che leggo e’ il datore di lavoro che deve mettere in campo le azioni per permettere questa agevolazione. Quindi non avremo nulla

    Il Decreto sostegni ha prorogato per tutto il 2021 il cosiddetto “Bonus Smart working”, ovvero l’agevolazione fiscale per quei datori di lavoro che erogano ai propri dipendenti dei “fringe benefits”, un tipo di retribuzione sotto forma di beni e servizi, per un importo massimo di 516,46 euro.

    Sulla misura era già intervenuto il Decreto Agosto (Dl 104/2021), che aveva raddoppiato l’importo massimo esentasse da 258,23 euro a 516,46 euro, per il periodo d’imposta 2020. In fase di conversione del Decreto Sostegni questa misura è stata prorogata, sempre con importo raddoppiato, anche per il periodo d’imposta 2021.

    Vediamo nei prossimi paragrafi come funziona il Bonus smart working 2021 e come utilizzarlo.

    Diritto alle ferie smart working: come funzionaBonus smart working 2021: cos’è

    È il Testo unico delle Imposte sui Redditi a parlare di agevolazioni sui “fringe benefits”, in particolare l’articolo 51 del testo afferma che:

    “Non concorre a formare il reddito il valore dei beni ceduti e dei servizi prestati se complessivamente di importo non superiore nel periodo d’imposta a lire 500.000 (convertiti in 258,23 euro Ndr); se il predetto valore superiore al citato limite, lo stesso concorre interamente a formare il reddito.”
    Il testo del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 convertito nella Legge 21 maggio 2021, n. 69, ha prorogato per il periodo d’imposta 2021 il raddoppio del bonus, previsto dal Decreto Agosto, a 516,46 euro.

    I fringe benefits sono appunto quei beni e servizi che il datore di lavoro fornisce ai dipendenti e che valgono come retribuzione non in denaro. Si pensi ad esempio all’auto aziendale, al telefono aziendale o ai buoni pasto e buoni carburante.

    Perché si parla di Bonus smart working? Parliamo di Bonus smart working perché questo tipo di agevolazione viene sempre più usata per favorire i dipendenti fornendo nuove apparecchiature per il lavoro agile. Con la proroga per il periodo d’imposta 2021 i datori di lavoro possono fornire ai dipendenti il necessario per una postazione per il lavoro da casa ergonomica e sicura, con sedute ergonomiche, scrivanie adeguate e la giusta illuminazione.

    Smart working: i rimborsi spese ai dipendenti non rilevano ai fini fiscaliBonus smart working 2021: come funziona

    I datori di lavoro possono scegliere se acquistare personalmente i beni o dare ai dipendenti dei titoli di legittimazione d’acquisto. il valore dei beni andrà incluso in busta paga ma non concorrerà a formare il reddito e sarà esentasse fino a 516,46 euro.

    Non c’è una vera e propria modalità per richiederlo in quanto la scelta di avvalersi dell’agevolazione spetta comunque al datore di lavoro.

    La misura spetta ai titolari di redditi da lavoro dipendente e redditi assimilati. È sempre il Testo unico delle imposte sui redditi a chiarire quali siano i redditi da lavoro dipendente, ovvero “quelli che derivano da rapporti aventi per oggetto la prestazione di lavoro, con qualsiasi qualifica, alle dipendenze e sotto la direzione di altri, compreso il lavoro a domicilio quando è considerato lavoro dipendente secondo le norme della legislazione sul lavoro.”

  2. Salve,
    e’ possibile sapere come fare o a chi rivolgere la domanda per ottenere questo bonus? che e’ rivolto a tutti coloro che effettuano lo smart working?
    Decreto Sostegni, smart working: esteso il bonus da 516 euro per il “fringe benefit”
    Con il bonus, infatti, possono essere acquistati – tramite apposite piattaforme – sedute ergonomiche, scrivanie e prodotti di illuminazione specifici per lavorare in modo adeguato (in termini di salute e sicurezza) anche da casa.Tra gli emendamenti al decreto Sostegni approvati dal Parlamento la scorsa settimana c’è anche la proroga per tutto il 2021 dell’aumento a 516,46 euro destinati ai cosiddetti “fringe benefits”, ovvero lo strumento di welfare aziendale che consente ai datori di lavoro di cedere ai propri lavoratori un importo da spendere in beni e servizi.
    Forse non tutti sanno di questa agevolazione. Sarebbe opportuno approfondire l’argomento e non permettere a Poste Italiane di ignorare tale opportunità.
    Grazie, attendo un vostro riscontro.
    saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.