W la CGIL, W Camusso, lunga vita al Blog.

Oggi  6 Settembre 2011…un giorno, una data che possiamo definirla storica. Finalmente la gente è scesa in piazza. Noncurante dell’appellativo di irresponsabile che questo antigoverno ha tentato di appiccicarle; arrabbiata per una non-manovra dove l’unico vero obiettivo è un ritorno al feudalesimo; determinata a ripristinare la Costituzione e la Legge. Noi siamo orgogliosi di questo sciopero generale, orgogliosi della risposta data da tutto il Paese, orgogliosi di questa CGIL, orgogliosi di Susanna Camusso, Donna forte e determinata che nell’intervento alla manifestazione romana ha saputo infondere coraggio e unità a tutta la immensa platea intervenuta. Ma.. (c’è sempre un ma) siamo consapevoli che la lotta non finisce con questo sciopero. Sappiamo che uno sciopero da solo non può cambiare le sorti di questo Paese dove in modo palese, concreto, spregiudicato, questa casta sta minando le basi stesse della Democrazia. Bisogna continuare a presidiare, a contestare, a sbarrare il passo a questo attacco antidemocratico. Noi lo faremo, con la nostra presenza nei presidi, con i nostri articoli, con tutto ciò che può servire al ripristino della legalità e invitiamo tutti a farlo, perché questo è solo l’inizio e non possiamo delegare a nessuno il nostro presente né, ancor più fondamentale, il nostro futuro. Infine vogliamo sinceramente ringraziare le 1300 persone che in questi ultimi cinque giorni hanno visitato il blog, per noi è motivo di orgoglio e spinta a proseguire un lavoro fatto con passione. Lunga vita al Diavoletto delle Poste e…Non Disperdiamoci. La Redazione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.