Ticket’s: sotto il vestito…nulla di nuovo

La scorsa Estate, per l’esattezza il 02/07/2010 l’Azienda distribuiva a pioggia, nel recapito e su Bancoposta la Poste-pay lunch edizione “Impresa” senza idonea spiegazione, omettendo la vera natura dell’azione e dando la falsa informazione della firma da apporre sui contratti per ricevuta. Dopo poco, abbiamo capito che si trattava di firme apposte su contratti privati in deroga all’art. 82 del CCNL. In pratica l’Azienda parte senza alcuna organizzazione, nessuna o quasi convenzione, con l’unico imperativo di sbolognare quante più carte possibili. Per mesi i nostri soldi sono rimasti nelle tasche di Poste Italiane data l’impossibilità di utilizzare la Carta. Chi poi l’ha smarrita, non ha avuto più il credito residuo, solo alcuni hanno riavuto i ticket’s, altri per molti mesi non hanno ricevuto né la carta elettronica né i tradizionali buoni-pasto. Nessuna tutela e l’impossibilità, in molti casi di spendere i ticket’s che al contrario venivano regolarmente contabilizzati sulle buste paga. In buona sostanza il Caos. Parte una diffida sottoscritta dal Segretario Generale di SLC CGIL POSTE che sortisce un anno di stop, durante il quale però nulla si muove. Oggi, sempre a Luglio, l’azienda riparte con l’iniziativa, facendole indossare una nuova veste, la lunch diventa New Gift. Di questa new gift ne abbiamo fatta una esauriente presentazione in un precedente articolo, ribadiamo però  per la milionesima volta, che chi decide di ritirarla, lo può fare con una semplice firma per ricevuta e non è assolutamente tenuto a firmare ed ad aderire alle clausole di quel contratto che nulla hanno a che fare con i nostri ticket’s, inoltre la carta è anonima. Ultima informazione: Il nostro esposto alla Procura della Repubblica e il relativo pronunciamento del Magistrato (troverete tutto nei nostri articoli precedenti) si trova ora agli atti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Provinciale del Lavoro, Servizio Ispezione Via M.Brighenti 23. Roma, corredato dalle buste paga di alcuni dipendenti per richiesta di conciliazione monografica, al fine di avere quanto spettante. Vi terremo informati. La Redazione.

3 pensieri su “Ticket’s: sotto il vestito…nulla di nuovo

  1. sono un ex collega portalettere,perche’ ho accettato l’incentivo all’esodo,vorrei sapere come vengono calcolati i ticket sul cedolino ,se sono del mese corrente meno le assenze del mese precedente
    o sono del mese precedente o oltre. (io ho sempre ricevuto i ticket cartacei)
    desidererei avere una risposta ,per confrontare la prassi del calcolo e consegna dei ticket.
    perche’ nel cedolino di febbraio 2017,con i soldi dell’incentivo all’esodo ,mi anno trattenuto 330,00€ come recupero ticket.

  2. Vi comunico che questa mattina 27.01.2012 il Sig. Domenico e Michele si sono presentati davanti al giudice del lavoro di Milano, per la vertenza aperta sulla Posta pay Lunchy. Impresa.
    Con enorme piacere vi comunico che L’azienda Poste è stata condannata al risarcimento di tutte le spese processuali e alla consegna entro 5 giorni della sentenza i :mrgreen: tichet’s cartacei, ai dipendenti sopra citati.
    Per eventuali chiarimenti potete mettervi in contatto con la Slc-Cgil di Milano (Sig.Bruno Pietroni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.