RINNOVO CONTRATTUALE “POSTE ITALIANE SPA”

Ieri 07/07/2010, e’ stata licenziata la Piattaforma Contrattuale Unitaria. Un impianto snello, che vede avanzamenti sia nella parte normativa che in quella economica. Vi sono però alcuni punti che andranno rivisti , come :

il rispetto del DGL.81/2008 per quanto riguarda l’applicazione della legge per i video terminalisti.

Il passaggio sull’orario degli uffici postali è di difficile comprensione, dove si dice di inserire una dichiarazione a verbale che richiami l’art.33(prestazione straordinaria). La prestazione straordinaria e’ prevista solo per le scadenze (ici, ecc).Gli orari sono materia di contrattazione regionale.

La parte di massima attenzione e’ quella riferita all’aumento contrattuale, pari a 140.00 euro, che per la CGIL deve andare tutta nei minimi tabellari per il triennio 2010-2012

L’altro punto di massima attenzione e’ il “Contratto di Settore”, che si dovrà realizzare dopo la sottoscrizione del contratto del “Gruppo Poste”. Il Contratto di Settore’ e’ indispensabile visto l’avvicinarsi della liberalizzazione. Poste Italiane perderà la posizione di monopolio e sarà quindi indispensabile uniformare i contratti del settore allo scopo di renderli più forti all’attacco del mercato.

La piattaforma contrattuale verrà presentata a tutti i lavoratori, discussa e votata. Vi sarà poi il confronto con l’Azienda, e infine si tornerà dai lavoratori per l’approvazione definitiva. La piattaforma e’ a vostra disposizione sul blog affinché voi possiate leggerla, ragionarla ed essere pronti a commenti, domande o suggerimenti. Il passaggio tra i lavoratori e’ per la CGIL un elemento distintivo ed un punto di orgoglio. Però è necessario prendere coscienza, bisogna essere informati, si deve sapere, conoscere i documenti e i passaggi che li portano a compimento. Se non facciamo questo, se non partecipiamo, se deleghiamo, perdiamo il diritto di non essere d’accordo, di dire la nostra ma soprattutto di comprendere le verità che determinano decisioni, spesso sofferte e non da tutti condivise ma piuttosto subite. Il Contratto Nazionale, gli Accordi che di volta in volta si stipulano con l’Azienda, determinano le nostre vite. La lamentela fine a se stessa, “ va tutto male, sono tutti uguali, sono tutti corrotti, tanto e’ inutile….sciopero solo io, ….”probabilmente ci hanno portati al punto in cui siamo oggi in Poste e fuori da Poste. Il gregge “e’ quello che vogliono, una massa indistinta di Risorse Umane da sfruttare, una massa umana da manipolare a proprio piacimento. Non permettiamolo. Non Disperdiamoci.

La Redazione

MONTALTO Giuseppe

Sono un pensionato postale abito à Palermo ho urgentemente bisogno di sapere della buonuscita dal 98in poinel2006sono andato in pensione cosa devo fare per avere gli arretrati grazie mi chiamo Giuseppe Montalto abito à Palermo in via fondo la manna n 24 datemi ulteriore delucidazione grazie aspetto vostre notizie

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.