Richiesto incontro per “Esodo Incentivato”

Pubblichiamo la richiesta d’incontro presentata da SLC CGIL e FAILP CISAL, al Direttore Generale dell’INPS. La Redazione

Roma, 7 Dicembre 2011

 

 

AL Dott. Mauro Nori

Direttore Generale INPS

Via Ciro il Grande 21

00144 Roma

 

Oggetto: Richiesta Incontro

 

 

Egregio Dott. Mauro Nori,

i lavoratori di Poste Italiane che hanno concordato con l’Azienda un esodo anticipato incentivato sono a metà strada tra l’essere lavoratore dipendente e pensionato e per loro è più facile contattare il sindacato di appartenenza per avere informazioni; ora noi ci troviamo nell’impossibilità di fornire alcuna informazione specie per coloro che hanno scelto di proseguire il versamento volontario dei contributi, fatto quest’ultimo che ha assunto notevole rilevanza a seguito del decreto del Governo definito: “ Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”.

Le chiediamo un urgente incontro allo scopo di poter concordare modalità che rispettino la normativa sulla privacy e che in qualche modo ci permetta di fornire informazioni generali sulle questioni che investono i lavoratori.

Distinti saluti.

LE SEGRETERIE NAZIONALI

                                              SLC CGIL                     FAILP CISAL

simonetta

… tanto per aggiungere un’altra testimonianza. Anch’io mi domando che abbiamo fatto di male per essere nati nel 1952. Ho 59 anni e 3 mesi con 36 anni e 9 mesi di contributi. Ho fatto la richiesta di contribuzione volontaria perchè, mi sono detta, ‘hai visto mai che occorra la quota 97’!!!!!!!! Ma ancora non ho avuto notizia. Ho inviato tre mail all’exipost_inps, nessuna risposta.
Caspita altro che quota 97 devo aspettare altri 3 anni senza pensione e mi è andata bene perchè essendo nata a settembre dovevo aspettare di avere 67 anni, Se ero rimasta in servizio invece …
Ci sentiamo soli se si deve andare a dire le nostre ragioni a Roma o dovunque per farci sentire chiamate
Che brutte feste comunque auguri a tutti.

paola1952

anche io stessa situazione !!!! sono pronta a fare manifestazioni davanti alle Poste, al Parlamento dovunque sia il caso per sostenere questa nostra incredibile situazione !!!! stiamo pagando tutta la finanziaria NOI !!!!! ABBIAMO LAVORATO ONESTAMENTE !!! Non ci possono ripagare così !!!! tra un paio di anni io finisco incentivo, risparmi, liquidazione eppoi?????? A SESSANTA anni (fra “”2mesi) non si può ricostruire una vita !!!!! fatemi sapere dove possiamo MANIFESTARE !!!!!!!

Beppe Zani

Vediamo di passare il tam-tam di un minimo di organizzazione tra di noi.
Possiamo provarci col Blog http://postaliesodati2011.blogspot.com/
è recente, ma promette bene.
C’è la notizia di un sindacalista di Pavia che sta già manifestando in piazza. Ci sono i punti di vista del PD e la documentazione che ci aiuta ad orientarci meglio.
Siccome sono anch’io un ESODATO, magari non troverete la risposta specifica, ma certamente parliamo lo stesso linguaggio. Potrebbe diventare uno strumento per organizzarci ed uscire dall’isolamento che sentiamo.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.