Grazie

E’ con profonda gratitudine, che Vi ringrazio per il conforto che mi avete dato con la vostra presenza in questo difficile momento della mia vita. Una presenza discreta, rispettosa ma potente, come solo l’affetto e la condivisione sanno fare.

Quando ho scelto di iniziare questo percorso in CGIL, ho lasciato un’ attività privata per la quale avevo studiato e lavorato per anni. Lo feci nella convinzione che la realizzazione professionale e personale la si raggiunge quando ci si misura nel sociale e si mettono a disposizione dell’altro le proprie competenze.

Lo feci perché ho sempre creduto che si cresce insieme, che è necessario il confronto , che quando riusciamo a far tesoro delle idee, della competenze, delle diversità allora abbiamo fatto un buon lavoro.

Ho sempre creduto che abbiamo bisogno dell’altro, e che siamo diversi ma uguali per quanto attiene il bisogno d’amore, di comprensione, di abbracci , di sguardi, di apprezzamenti, di conforto.

Quella decisione fredda e razionale che presi allora è divenuta una passione, da allora ho amato ogni azione fatta con Voi, ci siamo conosciuti e negli anni ci siamo apprezzati , sostenuti, confidati.

Oggi so che avevo ragione, non ho sbagliato, il vostro affetto mi conferma che l’amore è contagioso e produce solo relazioni positive anche nelle difficoltà.

Ringrazio tutte le colleghe e i colleghi che in vario modo mi hanno raggiunta, facendomi sentire amata. Grazie

L. Chiariotti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.