Buste Paga fuori controllo!

Arrendersi !! Alzare le mani e lasciarsi andare ad un sistema che non garantisce più e al quale non ci si può affidare.

Questa è la nuova , fredda, dolorosa evidenza, non ci sentiamo più garantiti ne dal nostro  Sistema Paese ne dal Rapporto di lavoro subordinato regolamentato dal C.C.N.L.

Continuiamo a ricevere segnalazioni dal territorio, relative a  presunti errori contabili, al conguaglio del Premio di Risultato sbagliato, all’impossibilità di controllare la gestione del Conto Ore, agli assegni familiari non restituiti o errati…ritardi e permessi gestiti con criteri non chiari ….C.U.D. sbagliati.

Ciò che appare grave è l’impossibilità di avere risposte immediate, riferimenti precisi , interlocutori puntuali e responsabili .

Con i soldi non si scherza. Le nostre buste paga sono illeggibili, i lavoratori non conoscono la definizione  dei Codici inseriti nella busta paga. Non vi è una leggenda ufficiale, ne si consegna mensilmente con la busta paga,come previsto dal C.C.N.L.,  la strisciata delle certificazioni orarie .

Le disposizioni aziendali , che ogni anno a Luglio, regolamentano la presentazione delle domande per gli  assegni familiari, ad oggi 10-7-2013 ancora non ci sono.

Insicurezza, sfiducia si insinuano tra i lavoratori che mai come ora, controllano i conti e “sperano”…di trovare ciò che gli spetta per poter andare avanti.

Vi esortiamo ancora una volta, a chiedere all’Azienda a mezzo mail, fax certificato , consegna a mano la verifica di quanto vi sembra non essere giusto.

Avete il diritto di farvi stampare presso i focal point dei vari settori, la vostra posizione.

Controllate gli eventi di malattia, i giorni, i permessi, i ritardi, le ferie,chiedete cosa significano i codici, le trattenute.

Avere risposte su questo non è un favore ma un diritto. Noi possiamo farlo con voi e per voi . Chiamateci o scriveteci

La Redazione Non Disperdiamoci

Franca

Purtroppo dobbiamo ribadire gli stessi errori da parte di poste italiane, per quanto riguarda la busta paga di noi dipendenti.. Un mese si e e uno no.. Mancano soldi… Questi che fanno i conteggi.. Ma sono istruiti? Siamo nel mese di settembre 2018 a me personalmente mancano ben 300 euro in busta.. Nessun dipendente sa con chi reclamare… Ma come si deve fare? Ma sti soldi se li pappano loro? E nel frattempo le rate.. Le spese.. Me le pagano loro? Non se ne può più.. É diventato uno schifo in quest’ ambiente.. Dive tutto è dovuto e loro sono con una mano corta e l’altra lunga..

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.